la notte prima

che è davvero diversa e molto più interessante della prima notte. perchè la notte prima è ancora tutto una matassa di aspettativa, paura, sensazioni. e vale per tutte le notti prima. prima del si, prima degli esami, prima di un intervento, prima di un appuntamento importante. la notte prima è lunga lunghissima, è piena di cose da pensare e da preparare dentro di me. le cose da dire, quelle da indossare, le cose da evitare e da fare assolutamente. io che non sono una che ama organizzare ma che le cose se le  fa cadere addosso adoro vivere le notti prima. anche se la tensione è al massimo, se il sonno non arriva, anche se girando e rigirando nel letto ora caldo ora freddo, la posizione non si trova. e vivo e rivivo il momento, con fotografie diverse, con filmati sempre nuovi, con tutto il repertorio di capelli e scarpe e visi perfetti. a occhi aperti aspettare il giono dopo. e accorgersi che come per la notte di natale …la notte prima era quella bellissima! alla fine la notte prima degli esami di mitch, che per due giorni è stato latitante, la più tesa ero io. e l’ho passata a imapstare la sua torta che se la mattina di una giornata importante la colazione è quella che preferisci le cose potrebbero iniziare con il piede giusto.

la torta al cioccolatoIngredienti:

200 gr di cioccolato fondente – 150 grammi di zucchero a velo -150 grammi di burro –  vaniglia – 4 uova – 2 cucchiai di farina – un pizzico di sale

Preparazione:

sciogliere il cioccolato con il burro a bagno maria, lasciar intiepidire e aggiundere i tuorli uno dopo l’altro, aggiungere il secondo quando è stato incorporato il primo e così via. vaniglia, zucchero, farina e alla fine gli albumi montati a neve fermissima con un pizzico di sale. tortiera unta di burro e cosparsa di farina, in forno a 160 gradi coperta da foglio alluminio per un’ora. togliere il foglio solo alla fine e lascire ancora qualche minuto prima di sfornare.

ps: sono andata a letto con il mio libro ma non con la stessa ansia da notte prima…chiederò di essere interrogata. almeno quello.

3 commenti

Archiviato in a colazione, cose che si dicono, dolci, mio figlio, vita

3 risposte a “la notte prima

  1. Virò

    Anch’io ho preparato per mia figlia i muffin al cioccolato e lei, ovviamente, non li ha neppure toccati perchè lo stomaco è chiuso e non va giù niente…

    Ieri guardavo i ragazzi della mia commissione, in una scuola a 30 km dalla sua, ansiosi, agitati, concentrati, indaffaratissimi a cercare di copiare da quello del banco davanti che è sempre 10 cm troppo davanti e pensavo a lei..

    Dovrebbero fare una legge per cui possono essere nominati commissari di maturità solo coloro che hanno figli esattamente di 18 anni…

    P.s. Perchè mi sono comparsi 3 post contemporaneamente, tutti stamattina?

    • titona

      credo che in parte sia colpa mia che ancora devo prender confidenza col mezzo, provo a fare esperimenti e faccio confusione. probabilmente anche le troppe applicazioni aperte contemporaneamente qualche danno lo recano. e le mie assenze dalla scrivania e i mancati controlli fanno il resto. mi sono mancati i nostri scambi a distanza. mitch ha affrontato le prove scritte con serenità e devo dire che finalmente si è svegliato da solo e puntuale è partito. lo vedo molto in ansia per la tesina invece. pensava di esser l’ultimo all’orale e invece sarà il primo il 6 luglio. che tenerezze i nostri ragazzi!

  2. Pingback: nera per caso | mogliedaunavita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...