Archivi del giorno: luglio 30, 2010

l’insalata era nell’orzo

e una casa avevi tu! la canticchiavo spadellando, cambiando volutamente le parole. maramao mi ha sempre messo allegria e cercare parole in sostituzione di altre che per assonanza mi riportano al pezzo, pure. in questo caso poi…ho preso l’insalata oramai andata in bachetta, nell’orzo,orto.  le foglie che non erano da buttare, durette, lavate, sono finite in padella a stufare con poca acqua e sale, un trito di cipollina e dopo una ventina di minuti ho spento il fuoco e passato tutto al minipimer. una crema di lattuga non mi andava e allora ho preso tre pugni d’orzo, li ho sciacquati e li ho cotti nella crema. ho fatto freddare e poi ho aggiunto sale, pomodorini, pesto, zucchine cotte in padella e olio extra vergine. mangiato freddo, continuando a cantare. una goduria. il mio orzo maramao.

e vista la particolarità della cottura dell’orzo nella crema di lattuga dedico questa ricetta alla raccolta di gatto goloso cereali integrali in collaborazione con prometeo di urbino

non mi sento mai all’altezza per partecipare a raccolte, ma in questo caso credo che la trovata sia sfiziosa. e il taboulè che ho preparato oggi e che descriverò domani è tanto semplice e basico che parteciperà solo alla mia tavola. in privatissima riunione.

8 commenti

Archiviato in cose che si dicono, viva il piatto unico