modificazioni genetiche

ha mangiato un piatto di passatelli, una cotoletta, due coppe di mascarpone usando come cucchiaino tutte le lingue di gatto. poi ha passato tutto il pomeriggio al computer. è sceso, si è fatto tagliare i capelli, le unghie, massaggiare il piede. è salito sulla bilancia e ha esclamato “oh, sono cresciuto un chilo”

oggi gli regalo la mimosa.

e per la serie dite alla vostra dentista che avete fatto le brave, ieri prima della settimanale seduta mi sono fatta un trattamento favoloso:

le tagliatelle di nonna dina

ps

la nonna è in prestito, le mie le ho finite e ho adottato la nonna di ste. ps2 avevo molta molta fretta …le foto sono penose…nonna dina prometto che il prossimo servizio fotografico sarà professionale, grazie per le meraviglie. buonissimissime come ogni anno.

e in un colpo solo mi sono tolta le celebrazioni  dell’8 marzo, del carnevale e del terzo anno che scrivo le mie minchiate in rete.

19 commenti

Archiviato in cose che si dicono

19 risposte a “modificazioni genetiche

  1. mappy

    ah la mia Nonna, la nostra nonna BISA !!!!
    le tagliatelle sono fantastiche come sempre ma a dir tutta la verità, il merito non va a lei ma alla nonna Lori.
    Nonna Dina è fantastica con i conigli, i polli, le tagliatelle con sughi eccezionali ma i dolcetti di carnevale sono tutti della nonna Lori.
    Beh che dire con nonne così spero di prendere almeno un pò dai loro DNA.
    Grazie Silvia…. sei sempre super !!
    TVB

  2. LA LUNA NERA

    a me, quello che hai scritto fino alla parola “mimosa” mi dà una certa orticaria…ma si sà, io sono estremista!
    preferisco passare oltre e unirmi al coro di “viva le nonne!”. dedicato a quelle che lo sono nei sentimenti, anche senza nipoti che le chiamano nonne, a quelle che trasmettono la tenerezza e la comprensione ad oltranza. ma vorrei augurare di diventarlo anche a quelle che non lo sono spontaneamente. forse hanno solo bisogno di qualcuno che mostri loro come si fa, che tutto si può imparare…o ricordare. giudicare è stato facile, ma forse dovevo comprendere, anche se non mi sembrava quello il mio ruolo. che poi, i ruoli chi li stabilisce….?

    • mogliedaunavita

      cara luna io voglio 365 giorni di celebrazioni. non sono tipo da convenzioni purtroppo. e prova ne sia che la mimosa la regalo a pà, la vera donna di casa 🙂
      i ruoli sono anche quelli convenzionali e cercare di soverchiarli è più difficile che cavar sangue da una rapa. viva le nonne!

  3. Capitato per caso sul tuo blog mentre cercavo qualcosa per spiegarecos’è “L’albero di Pasqua”, mi son perso tra le tue storie ed è stato un vero piacere.
    Complimenti per tutto.
    Grazie.
    Gigi

  4. anch’io voglio 365 giorni di celebrazioni io sono donna tutti i giorni, tutte le ore, i minuti ed i secondi e voglio il giusto rispetto sempre. qualque anno fà ho ricevuto il più bel complimento della mia vita e cioé : tu non potevi che nascere donna.
    Vorrei una nonnima che mi possa adottare, le mie sono andate via troppo presto.
    Mio marito per non farmi mancare niente ha piantato un’albero di mimose in giardino 🙂 spero che duri!

  5. Quanti motivi per festeggiare!!!!
    Ma noi siam talmente brave che ne troveremo altri 364 per pensare che in fondo la vita è bella!!!
    Buon tutto!

  6. E auguroni pure a te (per maggio ho piazzato i figli dai nonni, aspetto e spero).

    • mogliedaunavita

      una festa da alzare come una bandiera ma senza mimose per carità. e che essere unite ci aiuti a liberarci dell’oppressore.
      spero. per maggio.

  7. LA LUNA NERA

    ma io non ce l’avevo con le celebrazioni, nè con le mimose. quanto è difficile essere chiari! eppure al corso, appunto sulla comunicazione, ce l’avevano detto subito: “la comunicazione è un evento altamente improbabile”.
    ma io continuo ad esercitarmi per aumentare quelle probabilità! anche se la vedo dura…

    • mogliedaunavita

      ah ma allora è l’essere geisha che ti fa venir l’orticaria! ahahah…e non sentirti in torto, a volte è questione di non voler capire e non di non essersi spiegati…ma a volte anche il contrario…e allora stiamo nel dubbio sempre…;D

  8. LA LUNA NERA

    e mi pareva che facevi la finta tonta.
    grave, gravissimo! come dire…. “darsi la zappa sui piedi” (e che zappate, bbbbrrrrrrr!!)
    però evviva la libertà di poter non voler capire (autodifesa mentale?)

  9. Oddio, è passato l’otto marzo e io non me ne sono accorta!
    Però l’ho passato a dormire. 🙂

  10. la nonna è in prestito le mie le ho finite è splendido!!! la mia nonna delle tagliatelle fritte era la Dora la Dina faceva uno spiedino con mortadella ricoperta di besciamella impanata e fritta una robbaaa aaaa qua si diventa nostalgici

  11. elena

    nooo ma tu sei tremenda!!!ho appena finito la solita cena-triste(petto pollo bieta lessa 40gr pane)e leggo di tutto quel ben di dio… che mi fa dire subito:salgo da te e mi AUTO invito….e poi la ciccia?uffa non se ne può più di questi modelli femminili tutti scheletrici con granitiche tette finte.x fortuna DONNE come lella costa e la mitica littizzetto con i loro corpi normali e le loro menti meravigliose ci allietano-elevano nell’arte più pura.viva le donne!!!!ciao!!!!elena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...