Archivi tag: cuscus

ospitalità

non è solo una parola. è uno stato di grazia. uno stato dell’anima. un abbraccio caldo. è più di quanto fossi pronta a trovare.

La mia prima volta in Sicilia, per rispondere a un invito troppe volte eluso, per scappare dalle responsabilità di famiglia, perchè la mia prima volta in terra sicula DEVE essere con Paolo e a settembre ci tornerò con un’amica. E allora presto, trova un volo, prepara la valigia e non ascoltare la clavicola dolorante e non ancora saldata. Ho scoperto una terra meravigliosa, gente straordinaria, un fratello che non conoscevo e tutti i suoi amici. Grazie a Filippo, Antonella, alla Signora Anna, alla mitica Caterina e a tutta la famiglia che ci ha dato in 3 giorni tutto quello che potevano chiedere e molto di più. Dall’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo la strada per raggiungere Custonaci mi è sembrata volare, intenta com’ero a respirare i colori, le emozioni e le suggestioni di questa terra. La serata è proseguita a casa di Filippo che ci ospitava, con una cena preparata da lui: arancini, insalata di polipo, tabulè. Non sono riuscita a fotografare nulla, il male alla spalla si faceva sentire e la voglia di riposare ha avuto la meglio. Al risveglio sono pronta per una lunga camminata e Filippo (pigro pigrissimo) mi accompagna lungo 12 chilometri sotto un sole cocente che a maggio non potevamo immaginare! Intanto in casa Antonella, la signora Anna, Caterina e Massi si preparano a farmi una sorpresa. Il cuscus praparato insieme! Arancio è il colore che esprime la mia gioia e la mia sorpresa. Ho aiutato come ho pututo, ho imparato (non abbastanza), ho goduto delle risate e della compagnia, anche a tavola, di gente meravigliosa.

dopo un pranzo che ci ha lasciati soddisfatti e strapieni Filippo ci ha accompagnato a Segesta, alle saline di Trapani  e poi a Erice. Il giorno successivo a San Vito lo capo, Castellammare del Golfo, Cefalù. Ho visto in un paio di giorni il massimo che si potesse vedere e questo grazie al mio fratello adottato e alla sua meravigliosa famiglia. voglio diventare siciliana, mangiare ogni giorno le brioches anche nella versione salata e farmi almeno un paio di granite ogni ora.

Lascia un commento

Archiviato in cose che si fanno, viaggi, vita

mancanza di carboidrati?

la giornata è cominciata maluccio…pioggia battente, figlio da accompagnare a scuola, lavori lasciati a metà, noie in ufficio, insomma, quando le cose non si infilano possono solo migliorare…e invece no! avevo programmato tagliatelle ma non ho potuto lasciare la scrivania fino alle 13e30 e solo dando segni evidenti di nervosismo sono riuscita a convincere Pà e Michi a lasciare i computer un attimo e ad andare a pranzo. Avevo veramente FAME! Che ho placato con una porzione abbondante di pollo al curry con il cuscus. e intanto che il pollo sfrigolava ho preparato gnocchi al ragù per i due cospiratori (che quando ho le paturnie mi trattano come una malata)

POLLO AL CURRY&CUSCUS

polloalcurry&cuscus

Ingredienti per uan persona:
ritagli di petto di pollo
una piccola cipolla
poco vino bianco
olio evo, sale, curry
cuscus precotto
spezie per couscous

In una padella antiaderente ammorbidire la cipolla con olio, sale, poca acqua
tagliare a tocchetti il pollo e infarinarlo, rosolarlo nella cipolla, sfumare con il vino,
salare, aggiungere curry, lasciare cuocere con coperchio.
Intanto in un pentolino scaldare poca acqua salata, aggiungere le spezie e quando bolle
versarla in un padellino dove avrete messo tre cucchiai di cuscus, coprire e lasciar gonfiare
separare con la forchetta, mettere in una formina da ciambellina e impiattare con il pollo.
Nel piatto mancava il tocco verde, come gusto più curry non guastava, ma era proprio buono!
la prossima volta mi procuro yogurt, cetrioli e piselli.

ps: forse per placare la tigna mi ci vorrebbe una dose extra di cioccolato?

Lascia un commento

Archiviato in viva il piatto unico