Archivi tag: detersivi

lavastoviglie, consigli per i figli

mi piace davvero lavare i piatti. è un lavoro che richiede cura, ma che permette di pastrocchiare con l’acqua come bambini. e la schiuma e lo strofinare…non ci insegnano a giocare ai tegamini fin da bambine? però la lavastoviglie è una bella invenzione e una gran comodità. mi permette di risparmiare tempo e di non far vedere i cocci sporchi se non ho voglia di lavarli subito. non è tanto che la uso. dieci anni. da quando abbiamo fatto la cucina nuova. però …non piace a pà. si lamenta delle ombre sui bicchieri, delle macchie sulle posate, dell’odore non sempre soave. discussioni e tentativi di migliorare. provato detersivi, polveri, pastiglie (che il più delle volte non si sciolgono le maledette.  prelavaggio. lavaggio preventivo no! cavolo se devo passare tutti i piatti con la spazzola allora li lavo e punto! poi un giorno sul sito di cembolina (beata ragazza) trovo un articolo sul detersivo fai da te. un litro di dersivo per i piatti, aceto di mele, una bottiglia di plastica vuota da un litro. riempio metà con detersivo per piatti e la porto a livello con l’aceto. un cucchiaio in lavastoviglie nella vaschetta. perfetti. l’odore è quasi ottimo, reso completamente ottimo dai mezzi limoni spremuti che prima di essere buttati finiscono nel portaposate.  la spesa detersivi ha una voce in meno (poi in offerta 2×1 ho trovato prill liquido, provato, resa ottimale anche per questo. così li alterno e mi sento meno fissata!)

ora caro ragazzo veniamo a noi: smettila di mettere in lavastoviglie il dosagelato, è alluminio diventa nero. per la stessa ragione non mettere in lavastoviglie nessuna padella in alluminio, coperchi, passapatate e stampini. non mettere il rame, non mettere il coccio che assorbe odori e ogni tegame di coccio va lavato in acqua e lasciato asciugare capovolto su un canovaccio. non mettere in lavastoviglie i coltelli da cucina che perdono il taglio. e stai attento a lavarli che tagliano. asciugali subito e mettili via. non mettere i cristalli che si spaccano e la plastica troppo tenera che si squaglia. non mettere i cucchiai e mestoli di legno. cosa puoi mettere? i piatti, i bicchieri di uso comune, le tazze, i tegami amc e tutto l’acciaio. i contenitori tapperW e le posate. le tazzine da caffè, tè e le ciotole. e ricorda che se io utilizzo un tegame diverso per ogni preparazione un motivo c’è. non sono solo fissata e maniaca come dice pà. e ricordati che quando le posate nel cassetto sono finite …significa che è il momento di svuotare la lavastoviglie. è assurdo mangiare con le posate da dolce. cretino! ti voglio bene. mà (da leggere anche ma…)

perchè ho l’impressione che quando decidi di fare una serata carnaza con gli amici tu scopra per la prima volta la nostra cucina???

a tavola

ps radu sa dove sono bicchieri e forchette meglio di te ormai…

12 commenti

Archiviato in cose che si dicono, cose che si fanno, mio figlio, spesa